I fuochi d’artificio

Tre soltanto sono le aziende pirotecniche che sono state incaricate di allestire lo spettacolo pirotecnico notturno in più di 40 anni di attività del Quartiere.
Raffaele Liccardo e i suoi figli, provenienti da Mugnano di Napoli, hanno colorato i cieli di Recco per ben 24 anni, dal 1976 al 2000.

Dal 2001 al 2016 il Quartiere si è affidato a un’altra ditta partenopea, la “Pirotecnica dei fratelli Ciro e Fausto Scudo” di Roccarainola.

Dal 2017, dopo 16 anni di collaborazione con i giovani Scudo, è la “Luigi Di Matteo Fireworks Events SRL” di Villa Literno, in provincia di Caserta, a occuparsi dello spettacolo pirotecnico notturno.

 

UN PO’ DI STORIA…

PIROTECNICA LICCARDO di Mugnano (Napoli)
La stirpe della famiglia Liccardo è legata alla tradizione pirotecnica napoletana da lunghissimo tempo. I primi documenti sulla loro attività risalgono al 1891. La famiglia ha tramandato di generazione in generazione per più di cento anni i segreti del mestiere e la passione per il fuoco. I Liccardo hanno da sempre divertito con i loro spettacoli, i loro colori e le loro magie pirotecniche le persone di numerose città. Sfogliando gli albi delle tante città vicine a Napoli che raccontano i grandi fasti storici vissuti in circa un secolo da questo popolo, ci si accorge che nelle grandi celebrazioni si festeggiava con spettacoli di fuochi d’artificio preparati da un certo Liccardo. Quella dei nostri giorni è una fabbrica dove lavora un’intera famiglia. Isidoro e Giuseppe, che hanno appreso gli insegnamenti dal padre, il conosciutissimo Raffaele, “l’Uomo in nero” perché vestiva sempre elegantemente con abiti scuri, svolgono il difficile, ma affascinante mestiere di pirotecnico insieme ad alcuni operai. Si può dire che tutti sono “ammalati” di questo lavoro, da cui traggono ammirazione e successi. Difficilmente accadeva che, partecipando ad una gara in Italia o all’estero, la ditta non si aggiudicasse uno dei riconoscimenti messi in palio. Le loro eccezionali prestazioni sono infatti note in paesi come la Spagna (Valencia e S.Sebastian), Belgio, Francia, Germania, Olanda, Albania. La loro partecipazione a diverse manifestazioni sono valsi ai Liccardo riconoscimenti e profonda stima. Fra i tanti riconoscimenti ricevuti ricordiamo la Medaglia d’Oro rilasciata dal Re Zogu di Albania nel 1928, il primo premio nella “Gara Internazionale Principato di Monaco” e il Diploma d’Onore rilasciati dal Principe Ranieri, e il Diploma d’Onore rilasciato da un Ministro francese durante il gemellaggio Sorrento-Nizza siglato nel 1963.
[Fonte: www.pirovagando.it]

PIROTECNICA FRATELLI SCUDO di Roccarainola (Napoli)
La “Pirotecnica dei fratelli Ciro e Fausto Scudo”, soprannominati “i Guagliuni” (i ragazzi) in virtù della loro giovane età, opera nel campo della fabbricazione dei fuochi artificiali con questo nome dagli anni Novanta. Nipoti del più famoso Giuseppe, prima di allora l’attività era gestita dal padre, il Cavaliere Antonio Abate Scudo, “figlio d’arte”, nato e cresciuto in questo ambiente. Rinomato per la sua bravura, fece conoscere il suo nome a un’intera popolazione e con risalto nazionale nel 1987, quando, coadiuvato dai figli, utilizzò dei fumogeni per fare uscire dal Vesuvio i colori italiani, in occasione della conquista del primo scudetto in Serie A della Società Sportiva Napoli Calcio. Oggi la fabbrica è situata nel comune di Roccarainola, nel napoletano, e come in passato realizza artigianalmente tutti i prodotti utilizzati negli spettacoli pirotecnici, sia che essi siano di tipo aereo, acquatico o di terra, sia diurni che notturni. In modo particolare, sono specializzati nella produzione di artifici cilindrici di grosso calibro e dai molteplici effetti; molto conosciute infatti sono la loro bomba “a quattro” con i lampi e le loro bombe “a pioggia”. I fratelli Scudo si sono affermati nel corso degli anni in ambito nazionale e internazionale; ne sono una dimostrazione i tantissimi premi vinti in Italia e all’estero.

[Fonte: www.pirotecnicafratelliscudo.com]

PIROTECNICA LUIGI DI MATTEO di Sant’Antimo (Napoli)
La “Luigi Di Matteo Fireworks Events SRL” è una giovane e dinamica azienda campana erede di un’antica tradizione familiare. Fu fondata nel lontano 1853 dall’antenato Lorenzo e fu invitata ad accendere i fuochi in occasione dei festeggiamenti tenuti per Giuseppe Garibaldi che entrava vittorioso a Napoli nel 1860 nel corso dell’unificazione d’Italia. Proseguita con successo l’attività pirotecnica anche al di fuori della Campania, la ditta partecipò ai festeggiamenti del nuovo secolo a Parigi fino ad arrivare con alterne fortune all’attuale gestione di Luigi Di Matteo e di suo padre Gennaro. Sempre impegnata nella ricerca di un miglioramento dell’arte pirotecnica, la ditta si è fatta valere per l’esecuzione di spettacoli di grande tecnica e spettacolarità. Numerosissimi sono gli spettacoli pirotecnici diurni e notturni allestiti negli ultimi anni nelle più importanti piazze pirotecniche italiane del Meridione.
[Fonte: www.sagradelfuoco.it]

Foto di Roberto Zanleone